3 Ottobre 2015

La Regione Umbria ha pubblicato il nuovo bollettino fitosanitario olivo 2015.
Il documento è disponibile a questo indirizzo BOLLETTINO e riporta il seguente testo:

Bollettino fitosanitario olivo n. 9 del 2 ottobre 2015

Fase fenologica: invaiatura (BBCH:81-85)
Dati pervenuti da parte dei tecnici delle organizzazioni APROL, ASSOPROL e OPOO.
Le temperature si sono molto abbassate, sia le massime che le minime e, le drupe stanno risentendo
positivamente della pioggia che sta aumentando, sia pure in modo lieve, la resistenza al distacco e
diminuendo la conseguente cascola dei frutti.
Dal monitoraggio effettuato sui campioni di drupe risulta una infestazione attiva sul territorio regionale
bassa (da 1 a 5 %) e le catture non superano i 35 – 40 individui, per trappola a settimana .
Le catture nei comuni di Trevi, Assisi e Bettona sono comprese tra 40 e 50 individui, per trappola a
settimana
Nelle stazioni di campionamento situate nel comune di Montecchio è stato rilevato il 9 % di infestazione
attiva e il 7% nelle stazioni di Tuoro e Passignano.
In questi casi il trattamento larvicida è possibile solo se la raccolta avverrà non prima della fine di ottobre e
l’inizio di novembre, per rispettare i tempi di carenza, che vanno dai 28 ai 30 giorni.
In alternativa è possibile considerare di anticipare la raccolta, in accordo con l’apertura dei frantoi.
E’ possibile anche effettuare un trattamento contro gli adulti, con Spinosad, verificando l’andamento
climatico, posizionandolo dopo le piogge.
L’attuale andamento climatico non favorisce lo sviluppo delle larve, ottimale con temperature tra 20°- 30°C ,
mentre per gli adulti persiste ancora il potenziale rischio di ovideposizione, con temperature giornaliere
comprese tra 16° e 20° C .
Si ricorda sempre l’importanza di campionare le drupe, in questa ultima fase di maturazione delle drupe, per
la verificare l’eventuale superamento della soglia di intervento ( 8-10% di uova e larve vive).
Si ricorda che in caso di intervento chimico va rispettato il tempo di carenza tra l’intervento e la raccolta
riportato sulle singole etichette degli agrofarmaci .
Per le aziende biologiche e in conversione si consiglia di proseguire la copertura con esche avvelenate con
Spinosad (max 8 applicazioni /stagione) da distribuire dopo le piogge.
E’ possibile utilizzare anche Beauveria bassiana.
Previsioni meteo dal sito http://www.cfumbria.it
Tendenza: Temporaneo miglioramento, poi una nuova perturbazione atlantica, porta maltempo già nella
giornata di lunedì.
I bollettini fitosanitari dell’olivo sono consultabili con il link:
http://www.regione.umbria.it/agricoltura/difesa-integrata
Per il Dirigente del Servizio Politiche per l’innovazione, la promozione e fitosanitarie
Dott. Giuliano Polenzani

Tag: , , , ,